Consiglio direttivo

Renato Betti

È stato docente di Geometria al Politecnico di Milano. La sua attività scientifica riguarda la Teoria delle categorie e le sue applicazioni all’Algebra e alla Geometria. È stato condirettore di Lettera Matematica PRISTEM ed è membro dell’Accademia Nazionale Virgiliana. Ha pubblicato, fra l’altro, “Geometria leggera” (FrancoAngeli 2015) e,  recentemente, “Anche la luna cade”, Mateinitaly 2019.

Gian Italo Bischi (coordinatore)

È professore ordinario di Matematica Generale e Metodi matematici per l’Economia presso l’Università di Urbino. Ha pubblicato articoli e libri sui modelli dinamici e le loro applicazioni alla descrizione di sistemi complessi. Si occupa anche di divulgazione, in particolare sulle connessioni fra la Matematica e gli altri campi del sapere.

Mauro Comoglio

Laureato in Matematica, collabora con il Centro PRISTEM dal 1993. Insegnante nei Licei, i suoi settori di interesse sono la divulgazione e la Storia della Matematica. Ha scritto numerosi articoli pubblicati su Alice e Bob, Lettera Matematica, PRISTEM/Storia e sul sito MATEpristem e del progetto Polymath. Ha svolto attività di sostegno alla didattica presso il Politecnico di Milano.

Liliana Curcio

È stato docente incaricato di Analisi Matematica presso il Politecnico di Milano e collabora ancora all’interno dell’attività didattica. Ha insegnato Matematica e Fisica presso l’Istituto statale d’Arte Maxisperimentale di Monza. È attualmente responsabile dei Corsi di Orientamatica organizzati dal Centro PRISTEM dell’Università Bocconi e collabora con le altre attività del Centro. Ha fatto parte della redazione della rivista Lettera matematica PRISTEM. Tra le sue pubblicazioni, oltre ai numerosi articoli sul legame tra la Matematica e l’Architettura, ricordiamo La matematica secondo Sinisgalli” (con G.I. Bischi, Fondazione Sinisgalli, 2017).

Pietro Nastasi

È stato docente di Storia delle Matematiche all’Università di Palermo. Si occupa di Storia della Matematica italiana in età moderna e contemporanea. Dirige (insieme ad Angelo Guerraggio) la rivista PRISTEM/Storia. Note di Matematica, Storia, Cultura. Tra le sue pubblicazioni: Gentile e i matematici italiani. Lettere 1907-1943 (con A. Guerraggio, 1993); Scienza e razza nell’Italia fascista (con G. Israel, 1998); Roma 1908: il Congresso internazionale dei matematici (con A. Guerraggio, 2008); L’Italia degli scienziati (con A. Guerraggio, 2010); La Patria ci vuole eroi (con U. Bottazzini, 2013), “Matematici da epurare” con A. Guerraggio, Egea 2018.

Enrico Rogora

Insegna Matematiche complementari presso il Dipartimento di Matematica dell’Università “La Sapienza” di Roma. Si è occupato di Geometria algebrica e Teoria degli invarianti. I suoi attuali interessi di ricerca sono rivolti alla Storia della Matematica italiana tra il Risorgimento e la seconda guerra mondiale e alla critica dei metodi di misurazione psicometrici. Partecipa attivamente a programmi di cooperazione scientifica con il Kenya e il Perù. E’ membro della CIIM.

Marco Elio Tabacchi

Logico, Grafico d’Arte e Ricercatore transdisciplinare, i cui interessi scientifici risiedono ai confini tra Logica, Analisi dei Dati e Scienze Cognitive. Ha conseguito il Dottorato in Fisica presso l’Università Paris Sud-XI, ed è stato visiting academic presso UniSurrey ed Imperial College (UK). Attualmente è Direttore Scientifico dell’Istituto Nazionale di Ricerche Demopolis, e progetta e realizza per il Dipartimento di Fisica e Chimica “E. Segrè” dell’Università degli Studi di Palermo Sistemi di Supporto alla Diagnosi Clinica basati su Logica Fuzzy. È condirettore della rivista “Archives for Soft Computing”, ambasciatore della FMSquare Foundation (CH), ed è stato per due mandati componente del consiglio direttivo dell’Associazione Italiana di Scienze Cognitive. È autore o coautore di oltre 120 pubblicazioni scientifiche; ha co-curato i volumi Springer “Designing Cognitive Cities” e “Fuzziness and Medicine: Philosophical Reflections and Application Systems in Health Care”. È co-inventore di due brevetti nazionali.

Settimo Termini

Settimo Termini è stato professore ordinario di Informatica teorica all’Università di Palermo dal 1990 fino al suo pensionamento nel 2015 e di Cibernetica all’Università di Perugia dal 1987 al 1990; dal 2002 al 2009 ha diretto l’Istituto di Cibernetica Eduardo Caianiello del CNR a Napoli dove era stato ricercatore dal 1969 al 1987. Fisico di formazione, i suoi interessi di ricerca hanno riguardato principalmente problemi legati alla presenza di incertezza, approssimazione e vaghezza nelle scienze dell’informazione. In questo contesto ha introdotto e sviluppato la teoria delle misure di fuzziness, esaminandone anche alcuni aspetti epistemologici. Negli ultimi quindici anni si è, inoltre, interessato al problema del rapporto tra ricerca scientifica di base e modelli produttivi di un Paese. Fellow della International Fuzzy Systems Association (IFSA), Socio dell’Accademia Nazionale di Scienze Lettere ed Arti di Palermo e Presidente dell’Associazione Marina Diana Mercurio. Tra i suoi lavori si ricordano A definition of a nonprobabilistic entropy in the setting of fuzzy sets theory (Information and Control, 1972) che ha avuto più di duemila citazioni e i volumi: Aspects of Vagueness, Kluwer 1984 (curato con Heinz J. Skala ed Enric Trillas); Imagination and Rigor, Springer 2006; Contro il declino, Codice, 2007 (con Pietro Greco); Memoria e Progetto, GEM 2010 (curato con Pietro Greco).

Redazione

Claudio Bartocci

Claudio Bartocci ha interessi di ricerca che includono la geometria algebrica e differenziale, la storia della matematica degli ultimi due secoli, la filosofia della matematica. Tra i suoi libri più recenti: Fourier-Mukai and Nahm Transforms (con U. Bruzzo e D. Hernández Ruipérez, Birkhäuser 2009), Una piramide di problemi (Cortina 2012), Dimostrare l’impossibile (Cortina 2015), Numeri (con L. Civalleri, Codice 2017), Zerologia (con P. Martin e A. Tagliapietra, il Mulino 2017).  Insegna all’Università di Genova.

Giovanni Battimelli

Ha insegnato Storia della Fisica presso il Dipartimento di Fisica dell’Università “La Sapienza” di Roma. I suoi interessi di ricerca riguardano vari aspetti della storia della Fisica dell’Ottocento e Novecento, con particolare attenzione alle vicende della Fisica italiana dall’Unità al secondo dopoguerra e alla storia delle istituzioni scientifiche italiane. Ha curato la raccolta di vari archivi personali di figure di rilievo della Fisica italiana. Ha pubblicato (con M. De Maria), Da via Panisperna all’America e, con G. Paoloni, ha curato la raccolta di scritti di E. Amaldi Twentieth Century Physics. Essays and Recollections. Ha collaborato al volume Per una storia del consiglio nazionale delle ricerche. È autore (con M. De Maria e G. Paoloni) del volume L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: storia di una comunità di ricerca, di L’eredità di Fermi. Storia fotografica dagli archivi di Edoardo Amaldi e, in collaborazione con M.G. Ianniello, di Fermi e dintorni. Due secoli di fisica a Roma (1748-1960).

Silvia Benvenuti

È Professore Associato di Matematiche Complementari presso l’Università di Bologna e dal 2006, quando ha conseguito il titolo di Master in Comunicazione della scienza della SISSA di Trieste, si occupa di comunicazione della matematica. È membro del Centro matematica e del comitato Raising Public Awareness della European Mathematical Society – di cui è anche vicepresidente. È membro del Comitato comunicazione dell’Unione Matematica Italiana, del comitato scientifico del “Bollettino UMI – La matematica nella cultura e nella società” e di quello della rivista “Archimede”. Partecipa da anni a trasmissioni televisive divulgative di Rai 3 e Rai Scuola.

Francesco Boria

È laureato in matematica ed insegna matematica-fisica al liceo scientifico Galilei di Terni; dottorato in metodi matematici e statistici per le scienze economiche e sociali, è stato docente a contratto presso l’università Tuscia di Viterbo e attualmente è presidente dell’Associazione umbra Mathesis di Terni e uno degli organizzatori del ciclo di conferenze di divulgazione scientifica Mathtube.

Andrea Capozucca

È docente di Matematica e Fisica presso l’I.I.S. “Leonardo da Vinci” di Civitanova Marche ed insegna Tecniche della Comunicazione della Scienza presso l’Università di Camerino. È membro dell’International Coalition of STEAM Educators e rappresentante italiano dell’Experience Workshop Global STEAM Network, del Consiglio Scientifico di “Matematita”, e collaboratore del Centro Pristem Bocconi. È ideatore e organizzatore di eventi come “Matematica sotto l’ombrellone”, “Matematica Informale: aperitivi con la scienza”, “Scienza in Contrada” e “Math&Co: la matematica tra arte e gioco”. Collabora con la rivista Focus Scuola (Mondadori). Dal 2017, è direttore scientifico di FermHamente, festival della scienza di Fermo, e responsabile scientifico di Labilia srl.

Ciro Ciliberto

È un cultore di geometria algebrica. Tra i suoi interessi anche la storia della matematica e la divulgazione scientifica. Ha insegnato presso le università di Lecce, Napoli ”Federico Secondo” e Roma “Tor Vergata”, dove è stato ordinario di  Geometria Superiore fino all’ottobre del 2020. Autore di vari testi didattici e di numerosi articoli di ricerca scientifica pubblicati su riviste italiane e straniere, unisce alla passione per la ricerca anche quella per la pittura e la scrittura.

Claudio Fontanari

È professore associato di geometria all’Università di Trento. E’ stato segretario dell’Unione Matematica Italiana dal 2015 al 2018 ed è membro del consiglio scientifico dell’Istituto Nazionale di Alta Matematica. È responsabile del Laboratorio “PopMat” di comunicazione, storia e filosofia della matematica dell’Università di Trento (https://www.maths.unitn.it/260/laboratorio-di-comunicazione-storia-e-filosofia-della-matematica). 

Pierluigi Graziani

Pierluigi Graziani si è Laureato in Filosofia nel 2001 presso l’Università di Urbino, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Logica ed Epistemologia nel 2007 presso il Dipartimento di Studi Filosofici ed Epistemologici della Facoltà di Filosofia dell’Università di Roma La Sapienza. Graziani è attualmente Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Pure e Applicate dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo ed è Professore a Contratto in “Logica ed Informatica” presso lo stesso Dipartimento. Maggiori informazioni sulle ricerche e pubblicazioni di Graziani sono disponibili presso la sua pagina web

Francesco La Teana

Ex Dirigente Scolastico in pensione si occupa di Storia della Fisica. Ha pubblicato sulla rivista Lettera Matematica Pristem gli articoli “Storie di Meccanica Quantistica” 36(2000) e “P.A.M. Dirac” 50-51(2001), “La Relatività” 99(2016).È autore di diversi lavori di storia della Meccanica Quantistica e di alcuni libri come La nascita del concetto di quanto (Bibliopolis), La nascita dello spin (Bibliopolis), Luce. Le teorie da Newton ai giorni nostri (Pristem). Dal 2016 al 2019 ha collaborato con National Geographic Italia pubblicando sul sito della rivista decine di articoli di attualità astrofisica.

Roberto Lucchetti

È professore ordinario di Analisi Matematica al Politecnico di Milano, dove attualmente ricopre anche la funzione di coordinatore del dottorato di Metodi e Modelli Matematici per l’Ingegneria. Ha tenuto corsi nelle Università di Genova, Milano Statale, Milano Cattolica, all’Università dell’Insubria, all’Università di Limoges (Francia). E’ stato visiting professor in numerose università straniere. Si occupa anche di divulgazione; i suoi ultimi libri sono: Matematica al bar (con G. Rosolini) (Franco Angeli editore, Giugno 2012), Scacchi e Scimpanzé (Bruno Mondadori Editore, Giugno 2012), Teoria dei giochi (Bruno Mondadori, , solo in ebook) e (con G. Bernardi) È tutto un gioco (Francesco Brioschi, 2018)

Sandra Lucente

Insegna Analisi Matematica presso l’Università degli Studi di Bari. Si occupa di PDE non lineari iperboliche. Scrive testi di turismo matematico. Collabora con quotidiani, blog e con varie riviste divulgative anche sui temi di matematica e letteratura, matematica e società. Tiene conferenze divulgative, ma anche laboratori di formazione per docenti e seminari di comunicazione della scienza.

Maria Mannone

È fisico teorico e compositore. Si laurea in Italia in Fisica Teorica, e consegue i diplomi in Composizione, Direzione d’Orchestra e Pianoforte. A Parigi consegue la  laurea Master 2 ATIAM presso l’IRCAM-UPMC Paris-VI Sorbonne. Negli  Stati Uniti, alla University of Minnesota, consegue il dottorato di ricerca. Autrice di libri e articoli su matematica e musica, sviluppa il “CubeHarmonic” in collaborazione con la Tohoku University (Giappone). E’ attualmente postdoc all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Vittorio Marchis

è uno storico dell’Ingegneria e professore ordinario di Storia della Scienza e delle Tecniche presso il Politecnico di Torino, di cui dirige inoltre il Centro Museo e Documentazione Storica.

Laurent Mazliak

Matematico e storico della matematica, Laurent Mazliak è docente al Laboratorio di Probabilità e Statistica (LPSM) di Sorbonne Université (Parigi). Si interessa in particolare alla storia della matematica della prima metà del Novecento e ha pubblicato vari lavori sul periodo della Prima Guerra mondiale.

Roberto Natalini

è il direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” del CNR e dal 2015 è presidente della commissione della European Mathematical Society per la promozione pubblica della matematica e dal 2018 responsabile del comitato comunicazione dell’UMI. I suoi principali interessi scientifici riguardano lo studio delle equazioni alle derivate parziali e le loro applicazioni. È il coordinatore del sito MaddMaths!.

Daniela Palma

laureata in Scienze Statistiche ed Economiche, è dottore di ricerca in Analisi Economica, Matematica e Statistica dei Fenomeni Sociali. E’ primo ricercatore presso l’Enea nelle aree dell’economia dell’innovazione e dello sviluppo e dell’analisi della sostenibilità ambientale ed economica.

Giovanni Paoloni

Docente di Archivistica generale presso la Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari dell’Università di Roma La Sapienza, si occupa degli archivi e delle vicende storiche delle imprese e delle istituzioni di ricerca scientifica in Italia, dall’Unità al secondo dopoguerra.

Lucio Russo

Insegna Storia della scienza presso l’Università “Tor Vergata” di Roma. Si è occupato di Meccanica statistica, Calcolo delle probabilità e Storia della scienza. Su quest’ultimo argomento ha pubblicato “La rivoluzione dimenticata” (Feltrinelli 1996), “Flussi e riflussi” (Feltrinelli 2003), “Ingegni minuti” (con Emanuela Santoni, Feltrinelli 2010) e “L’America dimenticata” (Mondadori Università, 2013). E’ anche autore di alcuni pamphlet, come “Segmenti e bastoncini” (Feltrinelli 1998) e “La cultura componibile” (Liguori 2008).

Emma Sallent Del Colombo

insegna matematica presso il Liceo Joan Salvat Papasseit di Barcellona. Ricercatrice in storia della scienza si interessa a diversi temi di studio, spaziando dalla storia della matematica contemporanea alla storia delle scienze naturali, con particolare riferimento alle immagini e ai viaggi dal XVI al XVIII secolo.

Rossana Tazzioli

è docente di Storia della Matematica all’Università di Lille (Francia). I suoi principali interessi di ricerca riguardano la geometria e la fisica matematica nei secoli XIX e XX, con particolare riferimento alle opere di Beltrami, Riemann e Levi-Civita, e il ruolo dei matematici nella Prima Guerra mondiale. Recentemente si occupa della storia dell’Unione Matematica Italiana.

 Alessandro Teta